Studio Legale Tidona e Associati

HOME

CONTATTO

CHI SIAMO

 

Magistra Banca e Finanza | Studio Legale Tidona e Associati | Diritto Bancario e Finanziario

Rivista di Diritto Bancario e Finanziario
Per contattarci

CERCA ARTICOLI:

Il reclamo all'Ombudsman bancario

Di Maurizio Tidona, Avvocato

3 luglio 2000

 

Il "Regolamento dell'Ufficio Reclami degli Enti creditizi e dell'Ombudsman bancario" è in vigore dal 15 Aprile 1993 in seguito ad una iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana, cui hanno aderito gran parte degli istituti di credito italiani.

Il regolamento prevede l'istituzione di appositi uffici reclami cui è possibile sottoporre le controversie sorte dopo il 1° gennaio 1993 dei soli utenti privati (escluse quindi le società e le associazioni) nei confronti delle banche.

Preventivamente i reclami devono essere spediti all'Ufficio competente della propria banca con raccomandata con avviso di ricevimento o protocollati allo sportello della filiale che provvederà ad inoltrare la pratica.

L'ufficio reclami della banca deve evadere al più presto le richieste pervenute, dando una risposta entro il limite di 2 mesi dal ricevimento della documentazione e comunicando, in caso di accoglimento delle lamentele dell'utente, il termine entro cui la banca dovrà rimediare all'errore commesso.

Se il reclamo viene rigettato il cliente potrà rivolgersi all'OMBUDSMAN BANCARIO - con raccomandata da inviarsi in 00186 Roma, Via delle Botteghe Oscure, 46 00186 ROMA -, per le controversie non eccedenti i dieci milioni e non già sottoposte all'esame dell'autorità giudiziaria o di un collegio arbitrale, sorte tra un utente privato ed un istituto di credito aderente al regolamento.

Il giudizio che l’Ombudsman (composto da cinque membri: il presidente [nominato dal Governatore della Banca d'Italia], due componenti designati dal Presidente dell'Associazione Bancaria Italiana e due membri nominati dal Consiglio Nazionale Forense e dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti) emetterà è inappellabile per le banche, mentre l'utente potrà sempre rivolgersi alla magistratura ordinaria competente.

L'Organismo collegiale emetterà il suo giudizio entro 90 giorni dalla data di ricevimento del reclamo e ne darà comunicazione scritta sia al cliente ricorrente che alla banca interessata. Se l'istituto di credito non dovesse conformarsi alla decisione dell'Ombudsman è previsto che la notizia dell'inadempienza sia pubblicata sulla stampa a spese della banca stessa.

Elenco completo degli articoli

 

Si iscriva alla Newsletter per ricevere gli approfondimenti

 

Raccolta di Giurisprudenza in Omaggio:

IL CONTENZIOSO SUL MUTUO BANCARIO

Clicca qui per richiedere la Raccolta in omaggio

 
 
 

© COPYRIGHT TIDONA

Tutti i contenuti sono protetti dal diritto d'autore. Ogni utilizzo non autorizzato sarà perseguito ai sensi di legge.

RIPRODUZIONE VIETATA

 

 

 

Vedi tutti gli articoli
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in Magistra Banca e Finanza
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina della rivista che contiene l'articolo di interesse.
È vietato che l'intero articolo, se non in sua parte (non superiore al decimo), sia copiato in altro sito;  anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l'indicazione della fonte e l'inserimento di un link diretto alla pagina della rivista che contiene l'articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in questa rivista è obbligatoria l'indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore, Titolo, in Magistra, Banca e Finanza - www.magistra.it - ISSN: 2039-7410, anno
Esempio: CASTIGLIONI M., La securitization in Italia, in Magistra Banca e Finanza - Tidona.com - ISSN: 2039-7410, 2010
Studio Legale Tidona | Diritto Bancario e Finanziario
 
In questo sito web utilizziamo cookies tecnici per migliorare la Sua navigazione. Continuando la navigazione acconsente al loro uso. Maggiori informazioni alla nostra cookie policy.

stampa questa pagina

© copyright 1998-2009 Studio Legale Tidona e Associati | Tidona.com |